Home > Evasione fiscale slot machine

Evasione fiscale slot machine

Evasione fiscale slot machine

Possiamo chiamarla evasione fiscale? Che prevedevano, nero su bianco, penali severissime. Ci sarà un fondo di verità in quanto sostiene la rete? Lacrime e sangue? Guerra aperta all'evasione o al pensionato al quale l'INPS per suo errore magari, ha dato 10 euro in più con cui ci si è comprato un filetto? Le società sono: Guerra aperta all'evasione allora, o al pensionato al quale l'INPS per suo errore magari, ha dato 10 euro in più con cui ci si è comprato un filetto? La fermezza, la severità, la forza della legge deve dunque essere perfino maggiore in questo caso. Invece no. Pochi giornalisti ne parlano, perché le concessionarie fanno pubblicità?

Nel mirino nell'indagine anche i rapporti con politica e mafia. Ottantotto miliardi di euro. Il grande scandalo delle slot machine arriva alla svolta. Entro sessanta giorni il giudice stabilirà se nelle casse dello Stato dovranno rientrare 88 miliardi o pochi spiccioli. O addirittura nulla. In ballo la mega penale che, secondo la Procura della Corte dei Conti, le società concessionarie delle slot dovrebbero allo Stato per non aver rispettato le condizioni delle concessioni.

Non solo perché la Corte deve ancora decidere. Il punto è un altro: Quelli delle società concessionarie, ma anche dei partiti che sui giochi hanno scommesso molto. La grandezza della somma è inversamente proporzionale alla pubblicità che la vicenda ha avuto. È il quando il Gat Gruppo Antifrodi Tecnologiche della Finanza comincia a occuparsi della storia. Decine di migliaia di slot machine non sono collegate alla rete che registra le giocate. Addirittura in un locale di Riposto Catania risultano depositate Quando gli agenti tentano una stima della penale non credono ai loro occhi: In troppi sono interessati a disinnescarla. Le slot sono una miniera per tanti. E le conclusioni dei pm sono un terremoto per un settore senza controlli.

La Procura inizialmente parla di penali per 31 miliardi e milioni per il concessionario Atlantis World. A seguire Cogetech con 9 miliardi e milioni, Snai con 8 miliardi e milioni, Lottomatica con 7 miliardi e milioni, Hbg con 7 miliardi e 82 milioni, Cirsa con 7 miliardi e 51 milioni, Codere con 6 miliardi e milioni, Sisal con 4 miliardi e milioni, Gmatica con 3 miliardi e milioni e infine Gamenet con 2 miliardi e milioni.

In totale, 88 miliardi. Emergono i contatti di alcune società con la politica. A cominciare da quella che fu An, proprio con i finiani. Amedeo Laboccetta , ex plenipotenziario di Fini a Napoli era amministratore di Atlantis Italia oggi è in Parlamento, vicino a Berlusconi e giura di non avere più niente a che fare con le slot. Stavolta rispetto al cuore del problema, che è la gestione di un settore in cui girano miliardi e che ancora attende un intervento legislativo degno di questo nome avremo occasione di parlare della legge Mirabelli sul riordino dei giochi. Per anni i giocatori italiani sono stati truffati , o meglio, hanno utilizzato apparecchi non collegati, senza controllo da parte dei monopoli.

Il problema non è "il regalo di 98 miliardi di euro ai signori delle slot" come ripetono ad esempio quelli del M5s , che non c'è mai stato. E il problema è anche in un settore che, ai massimi livelli, non ha credibilità alcuna, né è garanzia di trasparenza. Roma Milano Napoli. Hai nuove notifiche! La vera storia dei 98 miliardi di euro condonati ai signori delle slot machine.

Politica italiana 12 dicembre Adriano Biondi. Politica italiana. Aggiungi un commento! Della profonda provincia beneventana, vivo a Roma e sono il caposervizi politica di per fanpage. Racconto storie, discuto di cose noiose e scrivo di politica.

Evasione fiscale milionaria con le slot-machine, denunciato un imprenditore cinese - La Stampa

Sono i soldi che alcune concessionarie di slot machine avrebbero dovuto Possiamo chiamarla evasione fiscale? le società concessionarie si. Duecento slot-machine, quasi tutte illegali, sparse in vari bar del Canavese, della provincia di Torino e del Cuneese. È un'evasione fiscale. Lunedì alla Corte dei conti l'udienza sull'evasione fiscale. Secondo i Il grande scandalo delle slot machine arriva alla svolta. Lunedì alla. La Direzione distrettuale antimafia indaga anche su una presunta evasione fiscale da 23 milioni, in parte finiti all'estero. A dicembre scorso. Un sito evidentemente di parte utilizza la vecchia storia dei 98 miliardi di euro condonati alle concessionarie di slot machine per fare. Slot, il condono della vergogna dall'altra, trova i soldi per cancellare la tassa facendo un bello sconto ai concessionari di slot machine. Slot machine illegali ovunque e i metodi per «nasconderle» ai controlli un milione di sanzioni inflitte e un'accertata evasione fiscale di oltre 4.

Toplists